Alpe di Siusi

Il più alto d’Europa

Perchè ci sono dei posti dove ti senti bene. Libero di stare bene.
Ci sono dei momenti di totale assorbimento, di silenzio profondo, di pura contemplazione del bello. Ci sono momenti che solo l’Alpe di Siusi ti può donare.
C’è un single track che parte da Fiè allo Sciliar, antico incanto di nobiltà di montagna. Si sale tra eleganti case fino ad entrare in un bosco di abeti che porta ai laghetti di Fiè. Se le gambe non si fermano tranquilli no problem, lo sguardo lo farà e la memoria registrerà la grande bellezza che vi circonda. Seguite le indicazioni del park e vi inoltrerete in un altro bosco ombroso, ordinato che dopo uno strappo su di un’antica mulattiera vi condurrà nell’irreale radura dove domina la malga Tuffalm, al ritorno la loro kaisershmarren vi aspetterà con una panachet gelida all’ombra dello Sciliar che inizia a sovrastarvi. Si prosegue su poderale fino a piegare a sinistra, di nuovo single track che serpeggia tra muschi e abeti. Sembra che i giardinieri di Disneyland si siano impegnati per giorni! E poi… un ponticello, una parete di dolomia che incombe. Sotto il vuoto. Sembra che tutto finisca ma sopra una cascata inizia il sentiero dei ponticelli. Un antico camminamento che corre sopra il fiume tra le pareti a picco dello sperone roccioso dello Sciliar. La pendenza non molla mai, ma la meta ripaga. Il Rifugio Bolzano collocato direttamente in cielo, sopra tutto, sopra i pensieri lasciati a casa prima della corsa. Si lo so i tracciati del Running Park sono lontani, ma cosa c’è di più bello che fare una variazione sul tema in un posto così? Cosa c’è di più bello che perdersi un po’? di non rispettare le tabelle di allenamento per un giorno? cosa c’è di più bello dell’Alpe?

Vai al sito

I Running Hotel dove regalarvi il top del soggiorno a misura di Runner!!

Alpe di Siusi